HomeBlog

Comprendere i dolori articolari artritici

Like Tweet Pin it Share Share Email

Comprendere i dolori articolari artritici

Dolori articolari sono responsabili per la maggior parte delle sofferenze nella popolazione anziana. L’artrite può essere descritta come infiammazione delle articolazioni ed è causata da vari trigger fisiologici e ambientali. La condizione fastidioso è caratterizzata da degenerazione e gonfiore delle cartilagi, dei legamenti e dei muscoli dell’articolazione, portando così alla loro usura e persino alla distruzione delle ossa sottostanti se dura per periodi prolungati. Dolori articolari possono essere stagionali o diurni, continui o intermittenti, innescati da attività o possono essere presenti anche a riposo. L’artrite può anche necessitare di costose operazioni di sostituzione congiunta, che richiedono un lavoro intensivo e competenze. E la ragione di tali interventi chirurgici non può essere una deformità anatomica che porta all’immobilizzazione del dolore articolare ma atroce e insopportabile. Il vero problema è che, a differenza di altri dolori, il dolore artritico non può essere indovinato dall’aspetto esteriore, ma solo dalla persona che lo sperimenta.

La prima scelta per il dolore acuto

L’agente istigante (batteri come nell’artrite settica, disturbi ormonali come nell’osteoartrite, deregolamentazione del sistema immunitario come nell’artrite reumatoide) conduce al processo di infiammazione in cui i mediatori chimici tossici vengono rilasciati al colpite comune che conduce alla stimolazione dei nocicettori delle articolazioni e del dolore insopportabile. La maggior parte di noi sono consapevoli del over i farmaci da banco e come l’aspirina, ibuprofene, Diclofenac, Piroxicam ecc. La maggior parte dei medicinali sono destinate a queste sostanze chimiche o inattivandole o impedendo la loro produzione e rilascio. Temendo gli effetti collaterali associati nella medicina moderna, i pazienti spesso optano per farmaci alternativi o esercizi di gestione del dolore.

Andando lento e costante

Una percentuale considerevole della popolazione che soffre di dolori articolari considera Ostelife e simili creme antidolorifici come scelte migliori rispetto ai farmaci orali, allopatici per uso a lungo termine. I pazienti non solo vogliono sollievo dal dolore, ma l’inversione o il contenimento della progressione del processo di malattia che può portare a paralizzante. I farmaci topici riducono l’assorbimento indesiderato di sostanze chimiche sintetiche nocive negli organi interni e allo stesso tempo forniscono sollievo da lungo tempo dal dolore.

Altri metodi di sollievo dal dolore sono anche diventando popolari come la stimolazione del nervo elettrico transcutaneo, utilizzando accessori di stabilizzazione delle articolazioni come calzature, e tappi congiunti, fisioterapia, terapie termiche e fredde. Ci sono altri metodi di trattamento appartenenti al livello successivo di intervento iniettando steroidi, acido ialuronico, punti trigger, anestetico locale per il blocco dei nervi e anche l’agopuntura.

La gestione dei dolori articolari è difficile e, per quanto possibile, i rimedi casalinghi conservatori dovrebbero essere preferiti se l’eziologia non può essere affrontata.