HomeBlog

Area Amministrativa

Like Tweet Pin it Share Share Email

The types of discomfort identified in the “Guidelines for communication between school and social and health services for the protection and protection of the rights of children and young people in the school context” are:

Page 2

Il D.G. RV. N. 2416/08 e ilseguente Memorandum d’intesa (all. Al DGRV 3898/08) tral’ufficiominorile di protezionedel Veneto, l’ufficioscolasticoregionale, la regione Veneto e ilcentro di ricerca e servizidell’Università di Padovainvitanogliistitutiscolastici e i ULSS a concordare le modalità di la segnalazione e la presa in consegnadeglialunnichemostranosituazioni di disagioscolastico.

Disagioscolastico è unodeimaggioriproblemi per i genitoriinteressatied è necessarioscoprire la ragionedietroillorodisagio, al fine di porvirimedio.

Se possibilecontrollaremoltisiti Web per conoscere i modi per aiutareil bambino per adattarsi in ambientescolasticoilpiù presto possibile e sipuòanche fare clic per maggior iinformazion ineisitiufficiali per conosceremeglio.

Le seguentisonoalcunedellelineeguida per i genitoriinteressati per ilrifiutoscuola bambino o di evasionescolastica;

  • Per tutti i genitoriinteressati, è necessarioprendere le misure per comprendereil bambino e parlareliberamente con loro, al fine di conoscereilmotivodietroillororifiuto. Dire ilnumero di situazioni per comunicareperché lei o lui in realtàsirifiuta di andare a scuola.
  • Se siMostrasimpatia e preoccupazione per ilvostro bambino, il bambino rivelaautomaticamenteciòcheilproblemastaaccadendonellascuola e lui o lei era riluttanteadandare a scuola.
  • Dopo aver compresoilloroproblemacercare di insistereloro di tornare a scuola e anche dire quantosiaimportante avere l’istruzionesoprattuttonellafaseinizialedella vita.
  • Se possibile, cercare di avere unbuoncontatto con ildocente-in-charge in modocheanchecapireilproblema del bambino e cercare di risolvere in modomigliore e conveniente.
  • Ma ancora, ci sonoalcunicasi, in cui i bambini possonoparlare di ansiamattina e disagiofisico, al fine di evitare la scuola. Ma essereferma e istruirli a riprendere di nuovo a scuola a menoche e fino a quando non è necessarionon dare alcunascusa.
  • Cercare di prendereunpo’ di assistenza da parte dellascuola in modocheil bambino sidepositanell’ambientescolastico in modoefficiente.
  • Se ancora, c’eraunproblema di bullodellascuola o di qualsiasiinsegnante in caricaferireilvostro bambino inutilmentecercare di sostenere con la ragionevalida e cercare di spiegare a nomedeivostrifigli.
  • Controllareil comfort nell’ambientescolastico e cercare di essereprudenti se l’ambientescolastico è sicuro e protetto per ilvostro bambino. Dal momentoche se il bambino sisenteinsicuro e pericoloso, allora è davverodifficile fare il bambino a riprendere la suaistruzionescolastica da allora in poi.  Garantire la sicurezzadeibambinineilocaliscolastici.
  • Se pensatechesianecessario avere unconsiglio medico, ottenere i suggerimenti e le idee dal pediatra, nonchéunopsicologo per identificare e rettificareilproblema del bambino. Unbuonpsicologopuòsuggerire un rimedioadeguato in modocheil bambino puòrecuperaredall’ansiascuolailpiù presto possibile.

I tipi di disagioidentificatinelle “lineeguida per la comunicazionetrascuola e servizisociali e sanitari per la protezione e la protezionedeidirittideibambini e giovaninelcontestoscolastico” sono: